Biografia

Vladimiro Parmegiano Palmieri, giornalista pubblicista, è nato a Gualdo Cattaneo nel cuore dell’Umbria, vive a Perugia, dove ha concluso nel 2010 la sua attività di dirigente presso il Consiglio Regionale. Ha partecipato come funzionario alla
redazione delle leggi e dei regolamenti regionali di attuazione della legge 157/92 di cui è un esperto conoscitore. Giornalista pubblicista, è stato collaboratore della rivista
 Diana per molti anni, scrivendo anche con lo pseudonimo di Nicolò Di Liberatore e per cinque anni del mensile Sentieri di Caccia. Ha fondato e diretto la rivista di caccia dell’ATC Perugia 2, ATC Informa, attualmente collabora con il Messaggero Umbria con la rubrica Caccia e dintorni. Ha curato gli atti dell’edizione 2006 di Zefiro, impegnandosi nelle varie edizioni della manifestazione del Club della Palomba -Todi- (PG) di cui è stato l’addetto stampa. Ha altresì collaborato alla redazione del Manuale del Cacciatore per l’abilitazione all’esercizio venatorio edito dalla Provincia di Perugia, curandone la parte cinofila. È stato l’ideatore e l’animatore di Chioccolando, la manifestazione che ha radunato a Bevagna ogni anno gli imitatori del canto degli uccelli. Per tre edizioni ha curato gli avvenimenti culturali di CA.PE.TAV., la fiera dedicata alla caccia, alla pesca e al tiro a volo che si tiene annualmente a Bastia Umbra (PG) e l’edizione 2013 di Caccia Village. Cultore e collezionista di pubblicazioni venatorie e naturalistiche è impegnato nella ricerca e valorizzazione delle tradizioni popolari legate al mondo venatorio dove trova spesso spunti per i suoi articoli. Ha diretto ed organizzato importanti Convegni Nazionali fra i quali “I sistemi informativi territoriali e la gestione faunistico venatoria” (Provincia di Fermo ATC AP1 2009); “La caccia del 2000 confronto con le nuove generazioni” ; “CAPETAV 2012” -Bastia Umbra-(PG); “Ungulati: la nuova frontiera della caccia nelle regione appenniniche” (Pievebogliana MC 2013) Azienda AAVF Valle di Fiordimonte, Regione Marche e Università di Camerino. Nell’aprile 2011 ha pubblicato il libro Il Cocker cane da caccia (Editrice Innocenti – Grosseto) e nel novembre dello stesso anno, il suo lavoro più importante: La Caccia alle Palombe in Umbria. Memoria e cultura di una tradizione (Editrice La Rocca – Marsciano). Nel marzo 2012 ha curato il volume Cento Scatti e Dieci Scritti di Teodoro Laurenti giornalista e fotografo della serie La Caccia in Umbria negli Anni ’50 (Editrice La Rocca – Marsciano), nel 2013 pubblicato il volume Le mie giornate di caccia – Mario Laureti cacciatore – (Guardastelle Edizioni – Marsciano), nel 2014 Antologia della Beccaccia –Mito e Contromito (Guardastelle Edizioni – Marsciano), nel 2016 Springer un cane da schioppo – (Innocenti Editore – Grosseto. Nel corso dell’EXPO Riva di Riva del Garda (Trento 27-28-29 marzo 2015) ha ricevuto un importante riconoscimento da parte del Civico Museo di Scienze Naturali di Jesolo per il suo continuativo impegno come giornalista e scrittore a difesa dei valori culturali della caccia, a cui ha fatto seguito quello di Caccia Village (Bastia Umbria 18-05-2015) con la consegna del premio “Opera Venandi”.

LEGGI L’INTERVISTA